Elaborazione Piani di Emergenza Coordinati

Il Piano di Emergenza Coordinato, rappresenta un obbligo in capo alla Proprietà di un immobile ovvero all’Amministrazione del Condominio secondo quanto previsto dal D.M. 10/03/1998 e dalla Circolare ministeriale prot. n. P1564-4146 del 1995 che, per luoghi di lavoro facenti capo a diversi Datori di Lavoro ubicati nello stesso edificio, prevede che “[…] il piano deve essere elaborato in collaborazione tra i vari occupanti.”

In particolare il D.M. 10/03/1998 recante criteri generali di sicurezza antincendio all’interno dei luoghi di lavoro, in relazione alle esercitazioni di evacuazione di cui sopra ( – allegato 7.4, ultimo capoverso), specifica che: “Quando nello stesso edificio esistono più Datori di Lavoro l’amministratore condominiale ovvero la Proprietà promuove la collaborazione tra di essi per la realizzazione delle esercitazioni antincendio.”

foto PIANI DI EMERGENZA 1

L’obbligo si concretizza con la predisposizione di idonee procedure per un’azione di coordinamento tra i diversi occupanti in caso di emergenze dovute a:

•          incendi

•          calamità naturali

•          minacce esterne

•          attentati ed esplosioni

•          coinvolgimento in incidenti esterni

•          infortuni sul lavoro ed emergenze sanitarie

Il piano deve essere aggiornato ed implementato anche in relazione all’ingresso di nuove aziende all’interno di un complesso edilizio: esso pertanto è un documento dinamico in continua evoluzione.